Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > L’USATO TIENE BOTTA ANCHE IL MESE DI FEBBRAIO

L’USATO TIENE BOTTA ANCHE IL MESE DI FEBBRAIO

08.03.2024

Non è solo il nuovo a monopolizzare le discussioni sul mercato, perché l’usato rappresenta da tempo una componente importante quando si tratta di compravendita di veicoli. Dopotutto non sono le grandi città, le cui norme circa la circolazione sono spesso folli, a definire i trend di mercato. Anche perché è giusto ricordare che il nostro Paese non è fatto di megalopoli mentre le realtà urbane più piccole sono invece all’ordine del giorno.

Così chi non ha l’ansia e la necessità di una vettura elettrificata per muoversi in santa pace, tiene vivo un mercato dell’usato che si presenta particolarmente tradizionalista nelle scelta delle motorizzazioni. La quota dell’elettrico è irrisoria, se non nelle minivolture (trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale). I dati sono riportati nell’ultimo bollettino mensile "Auto-Trend", l’analisi statistica realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del PRA,

consultabile sul sito www.aci.it.

A FEBBRAIO SI CRESCE

Da segnalare ovviamente come l’avvento degli incentivi abbia contribuito ad aumentare il numero di radiazioni. Infatti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, a febbraio 2024 l’incremento fatto registrare è pari a +55,9%. Un dato che tiene conto anche dalle esportazioni (+29,3%) e delle quasi 29.000 radiazioni d’ufficio attivate dalla Regione Lombardia. Sostanzialmente ogni 100 auto nuove ne sono state radiate 90.

Numeri che servono per raccontare come sia cresciuto il mercato delle auto usate. Numeri che, come vedremo, presentano una situazione particolarmente favorevole. Infatti è stato registrato un incremento del 15,6% dei passaggi di proprietà rispetto al mese di febbraio 2023. Che significa per intenderci che per ogni 100 autovetture nuove a febbraio ne sono state vendute 185 di seconda mano.

E come dicevamo in apertura il mercato dell’usato sembrerebbe essere estraneo alle ragioni dell’elettrificazione. Infatti sono benzina e gasolio nel loro formato più tradizionale i più richiesti quando si tratta di veicoli usati. Quando invece la quota di ibride a benzina di seconda mano si attesta al 6,3%, che corrisponde ad un aumento del 72,4% rispetto al febbraio 2023.

Le elettriche non superano lo 0,6% di quota nonostante il balzo in avanti in confronto all’anno precedente.

(www.lautomobile.aci.it)